IL TEMPO È LA SOLA LEGGE UGUALE PER TUTTI

Ho scelto diverse mie foto ed ho prodotto un video. Ci sono foto di diverse età, comprese alcune dei miei 88 anni. Con il passar del tempo non cambia solo l’aspetto, anche l’energia fisica si modifica. La vacanza al mare piuttosto che in montagna spesso ne è la conseguenza. Alla fine del video c’è una mia foto del periodo dell’impegno come Giudice di Pace; sotto c’è la scritta “la legge è uguale per tutti”. 

Ma l’unica legge uguale per tutti 

è quella che riguarda il tempo che non torna indietro.






Nato a Rovigo (Veneto – Italia) il 21 agosto 1935 dal papà Lino e la mamma Giannina Verza. Fratello di Giorgio, Gino e Lina. Sposato nel 1960 con Garbin Graziella e felici genitori di Paola, Stefania, Roberta; nonni di Valentina, Federica, Silvia, Nina e bisnonni di Sebastiano e Santiago. Una famiglia che comprende anche i generi, anche questi come figli. Una bella e numerosa famiglia che spesso festeggia i vari avvenimenti e le festività più importanti.

Pino è il solo nome che risulta all’anagrafe del Comune, ma è stato battezzato con il nome di Giuseppe e cresimato con l’aggiunta dei nomi Carlo e Antonio.

Nei primi 10 anni di vita ha conosciuto gli orrori della guerra, specialmente quelli degli ultimi giorni, che ricorda in alcuni suoi scritti. Fra questi il ricordo dei bombardamenti degli Alleati con distruzioni e morti dei Ponti del Po e dell’Adige e di abitazioni. La sua prima ed ultima sigaretta in compagnia di un amico e la contemporanea loro punizione da parte di militari tedeschi che li rinchiudono in un furgone, ma poi regalano un grosso salame di wurstel. Il ricordo della paura avuta durante il cannoneggiamento dell’ultima notte, prima della Liberazione di Rovigo. La fuga insieme alla famiglia attraverso i campi in prossimità del Cimitero di Rovigo, il riparo in un rifugio sotterraneo, la sosta in una profonda buca scavata da una bomba; l’attesa che tutto finisse all’interno di un rifugio della città. Poi il ritorno a casa e la partecipazione ad un corteo, lui in testa con la bandiera bianca, per salutare i primi carriarmati Alleati.

Iniziano gli anni dell’impegno presso la Scuola Media di Avviamento Professionale a carattere commerciale, che allora preparava i giovani all’attività lavorativa impiegatizia, con le medesime materie dell’Istituto di Ragioneria, al quale poi è approdato dopo l’esame integrativo della lingua latina, materia prevista alla normale scuola media inferiore ma non in quella professionale-commerciale (ora abolita da molti anni).

In questo periodo, in successione nel tempo, prima dell’alluvione del Polesine del novembre 1951, contribuisce a creare un folto gruppo di chierichetti presso la Chiesa di San Bortolo. Durante l’alluvione, come altre 100 mila persone, ha dovuto abbandonare con la famiglia la sua abitazione invasa dall’acqua, tornando dopo 40 giorni. Dopo l’alluvione la Scuola di Ragioneria ed il relativo Diploma di ragioniere e perito commerciale. Quindi la frequentazione dell’Università Cà Foscari a Venezia, dove ha sostenuto esami di matematica, economia, ragioneria, diritto e altri. Studi interrotti a causa degli impegni di lavoro e di famiglia, ripresi più avanti presso l’Università di Ferrara.

Come studente, nel periodo giovanile, ha fondato un giornalino che si chiamava “IL CALAMAIO”, il cui primo numero stampato in una tipografia è stato diffuso in migliaia di copie. È stato attivo anche come attore filodrammatico recitando in commedie di Goldoni e Veneziani, rappresentate anche presso l’Ospedale Psichiatrico e l’Ospedale Sanatoriale.

A Rovigo, da ricordare anche l’impegno in organizzazioni giovanili e sociali, con frequentazione dell’intero territorio provinciale che ha imparato a conoscere geograficamente e dal punto di vista dei problemi sociali ed economici. Un periodo anche di impegni pubblici come membro nominato della Commissione Prefettizia di Controllo dei Comuni e membro del Collegio dei Revisori dei Conti della Stazione Sperimentale di Pollicoltura.

Le prime esperienze lavorative sono iniziate nel 1952 presso la Sede della Camera del Lavoro di Rovigo, poi presso la Federazione Cooperative, dove è stato anche corrispondente del giornale nazionale di quella organizzazione. Più volte è stato cassiere per conto dell’Automobile Club in occasione delle scadenze dei bolli automobilistici. In una stagione di raccolta delle bietole da zucchero è stato assunto presso l’ufficio paghe dello Zuccherificio di Rovigo.  

 

Nel 1958 l’assunzione presso la Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo ed Il matrimonio nell’anno 1960. Nell’importante istituto creditizio, a Cittadella (PD) fino al 1976, ha avuto tutte le esperienze, da quelle esattoriali, durante le quali ha conseguito l’abilitazione e iscrizione all’Albo Nazionale dei Collettori delle Imposte Dirette, a quelle creditizie dei rapporti con le imprese affidatarie. Negli anni di residenza a Cittadella è stato Giudice Conciliatore e Consigliere d’amministrazione dell’Ospedale Sanatoriale di Galliera Veneta e successivamente di quello Generale di Cittadella.

Laurea in Giurisprudenza conseguita presso l’Università di Ferrara nell’anno accademico 1975-76 con la tesi professionale “La Riscossione delle Imposte sul Reddito dopo la riforma tributaria ed il sistema esattoriale”. In un momento di crisi nazionale delle Esattorie gestite da piccole Banche e Privati; crisi avvenuta dopo l’introduzione dell’autoliquidazione delle imposte dirette e versamento diretto da parte dei contribuenti presso le Banche, che ha di fatto sottratto l’aggio percentuale previsto per le Esattorie nella riscossione a mezzo ruoli, diverso in ciascuna Regione, con notevoli differenze. Il versamento diretto aveva come scopo principale quello di creare l’uguaglianza di tutti i cittadini ed imprese nei confronti dello Stato. Pino Schiesari, dopo una approfondita analisi, ha proposto una riforma che accorpasse le esattorie in Esattorie Provinciali, affidate alla gestione delle Banche. La realizzazione di questa riforma è effettivamente stata fatta, ma dopo circa 10 anni. Con successive riforme lo Stato ha assunto direttamente tutte le funzioni tramite l’Agenzia delle Entrate.

Nell’anno 1976, nella sua qualifica di funzionario, ha assunto la direzione di un ufficio provinciale della Sede di Padova e due anni dopo di altri uffici provinciali presso la Sede di Rovigo. In questi nuovi incarichi ha avuto poteri di firma, svolto funzioni organizzative, vigilanza e controllo degli affidati. Con l’uso di uno dei primi personal computer della Olivetti (di sua proprietà) ha programmato un sistema di controllo dati di tutte le filiali della provincia di Rovigo. La conoscenza dei primi linguaggi di programmazione gli ha consentito di creare programmi gestionali per l’Azienda di famiglia AGRI-CER BARIN di Cittadella (PD) che si occupa di essiccazione e commercio di cereali e che ha collaborato a creare e gestire.

Subito dopo la cessazione dell’attività bancaria è stato nominato Giudice di Pace di Rovigo, figura di giudice onorario istituita con la legge n. 274/2000. I Giudici di Pace hanno competenza di primo grado, sia civile sia penale, con sede in tutti i capoluoghi dei vecchi Mandamenti di Pretura, ora però accorpati in uniche sedi di  Tribunale. Ha svolto questa funzione per oltre 10 anni fino all’età di 71 anni. In questa nuova attività oltre ad aver emesso annualmente centinaia di sentenze, ha utilizzato le sue competenze professionali per organizzare praticamente il funzionamento dell’Ufficio dal punto di vista informatico.

Cessata anche l’attività giudiziaria, da circa 17 anni si dedica alla gestione dei siti web personali dei quali è amministratore unico e di siti social, che amministra con altri, pubblicando testi di attualità e commento che accompagnano foto e video, fra cui sue elaborazioni grafiche. In YouTube e Vimeo sono pubblicati oltre 600 suoi video con temi diversi.    


L' ATTIVITA' IN INTERNET RIASSUNTA 

IN PINOVISION BLOG

IL LINK

https://pinoschiesari.blogspot.com/p/il-magazine-di-pino-vision-body-font.html

OPPURE CLICCA SULL'IMMAGINE



LA PAGINA DEL MAGAZINE DI PINOVISION

IN FORMATO VIDEO

IL LINK

https://www.youtube.com/watch?v=2GUE4JK8kDM

OPPURE CLICCA SULL'IMMAGINE